Archivio degli articoli nella categoria ‘riciclaggio’

candeleinvasetti.jpg

Le candele in vaso sono facilissime, adatte anche alla creazione con i bambini e soprattutto sono di grande effetto. Come si vede dalla foto, basta decorarle con un po’ di raffia, un bigliettino e un copritappo fatti in casa, con il computer e una stampante… e il gioco è fatto. Ottime come regalo, sono molto apprezzate perché decorative e non necessitano di portacandele. Durano più a lungo e mantengono intatti gli aromi se dotate di tappo ermetico.

Occorrente:

  • Barattoli in VETRO ben puliti, meglio se con coperchio a chiusura ermetica. NO barattoli in altri materiali, SI barattoli in vetro riciclati
  • stoppini della misura adatta al barattolo
  • 1 molletta da bucato o 1 pinza
  • cera per candele (paraffina oppure paraffina+stearina o stearina vegetale)
  • colorante per cera
  • olio essenziale profumato o profumazione per candele in cera

(cliccare sulle immagini per ingrandirle)

barattolo02.jpg Pulire e asciugare bene il barattolo che si andrà ad usare, non devono assolutamente esserci porzioni unte o bagnate che comprometterebbero inevitabilmente il lavoro. Posizionare lo stoppino in modo che esca almeno di 3-4 cm rispetto al bordo del barattolo.
barattolo03.jpg Tenere in posizione lo stoppino fermandolo con una molletta da bucato o una pinza, come nella foto.
barattolo05.jpg Fondere la cera e aggiungere il colorante e la profumazione. Se non sapete come fare, potete consultare la nostra Ricetta base per candele in cera. Versare la cera ancora calda facendo attenzione a mantenere lo stoppino in posizione. Riempire, come nella foto, fino quasi all’orlo, senza colmare completamente. Lasciare asciugare, ci vogliono circa 6 ore.
barattolo04.jpg Può capitare che la cera, una volta solidificata, si ritiri un po’ specialmente nel mezzo, in prossimità dello stoppino. Basta rabboccare con altra cera, eventualmente riscaldata nuovamente. Non versate cera tiepida, altrimenti resta il segno del rabbocco, una linea antiestetica. Volendo potete chiudere con un altro colore o con una tonalità più chiara dello stesso, per vivacizzare la composizione.
Quando sarà completamente asciutta e fredda, tagliare lo stoppino a circa 1 cm, in ogni caso al di sotto dell’apertura del barattolo. Chiudere e decorare.
barattolo01.jpg Altre idee per candele in barattolo.

Trucco: versare un paio di gocce di profumazione sulla candela finita, spargere bene con un pezzetto di carta assorbente e chiudere immediatamente. All’apertura, la candela risulterà piacevolmente profumata e manterrà la profumazione a lungo.

   

[youtube]zL4_N72rALA[/youtube]

In questo video viene spiegato come fare un semplicissimo centrotavola con candela galleggiante. Il video è in inglese, le istruzioni sono quelle di seguito.

Occorrente:

1 candela stilo, 1 vaso con acqua, 1 vite di metallo

Si mette la vite alla base della candela (vedi video) e si posiziona la candela nell’acqua, accendendola. La candela man mano che si consuma emerge, quindi non adrà mai sott’acqua. La vite serve per farla galleggiare dritta. E’ un esperimento molto carino da fare con i bambini.

Idee ulteriori: utilizzare acqua colorata, per esempio con sciroppi per bibite, té freddo, menta… a seconda del colore desiderato. Oppure si posono inserire nel vaso dei fiori, sabbia colorata per il fondo, petali e tutto cio’ che la fantasia vi suggerisce. Per esempio per una cena in veranda al mare basta mettere un po’ di sabbia sul fondo, qualche conchiglia, colorare l’acqua in azzurro (basta un detersivo, o un po’ di colore acrilico) e inserire la candela 🙂